Gabba

 

GABBA

27 GABBA MAPLa prima informazione diretta dell’esistenza del centro abitato di Gabba risale alla metà del secolo VIII: il piccolo centro viene infatti citato in un documento dell’epoca, in cui il re Longobardo Astolfo dona Gabba e Lizzano ad Anselmo, futuro abate di Nonantola.
Tra i secoli XI e XII, venne costruita la chiesa di Santa Maria Assunta, una “cappella di villaggio” medievale, giunta quasi intatta fino ad oggi: l’impianto a pianta rettangolare, con abside quadrata venne realizzato da maestri lapicidi lombardi. All’interno si possono vedere i resti di un importante affresco della fine del trecento, una Madonna della Cintura, circondata da angeli.
\
The first information of the existence of the town of Gabba dates back to the eighth century: the small town is indeed mentioned in a document of the time, when the Lombard king Astolfo gives Gabba and Lizzano to Anselmo, future abbot of Nonantola .
The church of Santa Maria Assunta was built between the eleventh and twelfth centuries, by master masons from Lombardy. This building is an example of a medieval “chapel of the village”, and it remain almost intact until today: inside the church there are the remains of an important fresco of the end of the fourteenth century, a Madonna of the Belt, surrounded by angels.


> scarica la mappa pdf / download pdf map

> scopri di più su Gabba (link al sito del comune di Lizzano in Belvedere)